Master Italiano 2010 - *RISULTATI*

Tappe, risultati, classifiche e discussioni riguardo al CISD 2010
Avatar utente
Alex
Amministratore
Messaggi: 578
Iscritto il: venerdì 19 marzo 2010, 16:34
Nome su webDiplo: Alex
Località: Verona
Contatta:

Master Italiano 2010 - *RISULTATI*

Messaggio da Alex »

Ecco i risultati del secondo Master italiano di Diplomacy:
Ha vinto Marco Ferrari.
L'andamento dei centri anno per anno:
master2.PNG
master2.PNG (12.72 KiB) Visto 4079 volte
Le mosse della partita (da aprire con il programma RealPolitik):
Italian Master 2010.dpy
(20.87 KiB) Scaricato 187 volte

La fine del CISD e la relativa classifica finale permette di stilare la lista degli invitati al secondo master italiano in quel di Fossombrone:

1) Luca Pazzaglia *presenza confermata*
2) Alex Lebedev *presenza confermata*
3) Marco Ferrari *presenza confermata*
4) Francesco Conte *presenza confermata*
5) Davide Cleopadre *presenza confermata*
6) Matteo Anfossi *presenza confermata*
7) Quirini Leonardo *presenza confermata*

se qualcuno non potesse, l'invito verrà esteso a:

8) Salerno Giuseppe
9) Giovanni Cesarini

Luca mi può correggere se sbaglio.
L'evento è pianificato per il sabato 13 Novembre, con l'inizio alle 15:00 o prima se ci siamo tutti prima (così abbiamo poi più tempo per la scorpacciata ;) )
Siete pregati di confermare o meno la vostra presenza.
Immagine Immagine Immagine

Immagine
Alex Lebedev
Il segreto della politica? Fare un buon trattato con la Russia. - Otto von Bismarck
FERRARI MARCO
Messaggi: 474
Iscritto il: martedì 3 agosto 2010, 9:20

Re: Master Italiano 2010

Messaggio da FERRARI MARCO »

Presente
Avatar utente
Francesco
Messaggi: 1576
Iscritto il: martedì 18 maggio 2010, 21:49
Nome su webDiplo: BreathOfVega
Località: Roma

Re: Master Italiano 2010

Messaggio da Francesco »

Suppongo si possa confermare anche Luca :D
La filosofia è come la Russia: piena di paludi e spesso invasa dai tedeschi.
cranberry
Amministratore
Messaggi: 400
Iscritto il: martedì 18 maggio 2010, 16:02
Località: Fano (Pu)

Re: Master Italiano 2010

Messaggio da cranberry »

Sì io penso di esserci :).
Dott. Comm.,Figl di putt, gran test di cazz, stronz, gran farabutt, pezz di merd, grand pezz di merd (ma molto meno di Fulvio De Persio), colui-che-è-scritto-in-giallo-ma-che-ha-il-quintuplo-di medaglie-di-altri-scritti-in-giallo.
cranberry
Amministratore
Messaggi: 400
Iscritto il: martedì 18 maggio 2010, 16:02
Località: Fano (Pu)

Re: Master Italiano 2010

Messaggio da cranberry »

L'inizio della partita è previsto per le ore 15,00, se siamo tutti anche prima. Fine prevista ore 19,30, poi premiazioni, doccia e tutti a cena insieme. A chi piace il tartufo ci sarebbe il solito ristorante che fa dei passatelli da fuori di testa! ;)
Dott. Comm.,Figl di putt, gran test di cazz, stronz, gran farabutt, pezz di merd, grand pezz di merd (ma molto meno di Fulvio De Persio), colui-che-è-scritto-in-giallo-ma-che-ha-il-quintuplo-di medaglie-di-altri-scritti-in-giallo.
FERRARI MARCO
Messaggi: 474
Iscritto il: martedì 3 agosto 2010, 9:20

Re: Master Italiano 2010

Messaggio da FERRARI MARCO »

Confermo la presenza anche di Matteo Anfossi
Avatar utente
Francesco
Messaggi: 1576
Iscritto il: martedì 18 maggio 2010, 21:49
Nome su webDiplo: BreathOfVega
Località: Roma

Re: Master Italiano 2010

Messaggio da Francesco »

PASSATELLI!
La filosofia è come la Russia: piena di paludi e spesso invasa dai tedeschi.
cranberry
Amministratore
Messaggi: 400
Iscritto il: martedì 18 maggio 2010, 16:02
Località: Fano (Pu)

Re: Master Italiano 2010

Messaggio da cranberry »

Tranquillo Francesco ti spiego tutto in merito ai passatelli quando vieni :).
Dott. Comm.,Figl di putt, gran test di cazz, stronz, gran farabutt, pezz di merd, grand pezz di merd (ma molto meno di Fulvio De Persio), colui-che-è-scritto-in-giallo-ma-che-ha-il-quintuplo-di medaglie-di-altri-scritti-in-giallo.
Avatar utente
Francesco
Messaggi: 1576
Iscritto il: martedì 18 maggio 2010, 21:49
Nome su webDiplo: BreathOfVega
Località: Roma

Re: Master Italiano 2010

Messaggio da Francesco »

Leo ha confermato. Alex?
E soprattutto, Davide? Non puoi disdire la presenza il giorno prima!
La filosofia è come la Russia: piena di paludi e spesso invasa dai tedeschi.
FERRARI MARCO
Messaggi: 474
Iscritto il: martedì 3 agosto 2010, 9:20

Re: Master Italiano 2010

Messaggio da FERRARI MARCO »

davide mi ha confermato che viene, chi invece continua a latitare è Alex, che alla sera del venerdì chiamerà per dire dove passare a prenderlo, se non fosse per la coppa che tiene... lo si lascerebbe a piedi.
Avatar utente
Francesco
Messaggi: 1576
Iscritto il: martedì 18 maggio 2010, 21:49
Nome su webDiplo: BreathOfVega
Località: Roma

Re: Master Italiano 2010

Messaggio da Francesco »

Ah, il potere contrattuale... :lol:
Conoscendo Alex, avrà milioni di cose da fare e NON RIESCE AD ORGANIZZARSELE TUTTE!
Cattivo Alex!
La filosofia è come la Russia: piena di paludi e spesso invasa dai tedeschi.
kypo582
Messaggi: 625
Iscritto il: lunedì 22 marzo 2010, 22:51
Nome su webDiplo: kypo582
Località: Milano

Re: Master Italiano 2010

Messaggio da kypo582 »

Complimenti a Marco per la sua meritata vittoria nel Master Italiano 2010!

Attendiamo i resoconti dei partecipanti!
Giuseppe Salerno
Avatar utente
Francesco
Messaggi: 1576
Iscritto il: martedì 18 maggio 2010, 21:49
Nome su webDiplo: BreathOfVega
Località: Roma

Re: Master Italiano 2010 - *RISULTATI*

Messaggio da Francesco »

Allora, rispondo fresco fresco di arrivo (e oberato dalla sagra del tartufo... ragazzi, che roba...)

Arriviamo di buon ora e, dopo il buon pranzo messo su dall'amato Presidente AID Luca Pazzaglia, primo vincitore della storia di due CISD, siamo tutti pronti per giocare.
Lo stesso amato Presidente AID Luca Pazzaglia, primo vincitore della storia di due CISD, propone una partita al 1908 invece che al 1909, proposta accettata, non è prestissimo e già il pensiero della cena offusca il ricordo del pranzo appena concluso.

Una fortunata miss, reclutata per caso, si occupa del sorteggio - che mi assegna la TURCHIA!
in RUSSIA Marco Ferrari,
in AUSTRIA Davide Cleopadre,
in GERMANIA Matteo Anfossi,
in ITALIA Leonardo Quirini,
in FRANCIA Alex Lebedev,
in INGHILTERRA l'amato Presidente AID Luca Pazzaglia, primo vincitore della storia di due CISD.

Marco chiede la patta :lol:

Un'occhiata al tavolo e sono dolori: Marco e Davide non vogliono sentir parlare di movimentare i Balcani, e le cose restano così per forza, ma il messaggio che passa non mi fa impazzire di gioia. Davide mi contatta (suadente come suo solito) proponendomi (suadente come suo solito) di attaccare Leonardo in Italia. Temo fortemente che, come cade Leo, mi ritroverò Marco e Davide addosso in men che non si dica, e questa sensazione mi accompagnerà tutta la partita, bloccandomi un po' le mosse e determinando le mie scelte. La prima scelta è di allearmi con Leonardo, come cade uno cade anche l'altro e il tavolo intero sembra pensarla come noi. Alex in Francia mi promette di non scendere in Mediterraneo, ottimo; Matteo in Germania ha lo sguardo un po' sperduto e non dice praticamente nulla, ho giocato qualche partita con lui e, pur aspettandomi un suo inizio tranquillo nei confronti di Marco, posso tentare di convincerlo più in là se l'offerta è ghiotta (ricordi veronesi).
Contatto subito Leo e gli chiedo immediatamente l'apertura in Tirolo e Vienna supportandogli anche la presa di Grecia, perché se veramente Davide avrà un confine tranquillo con Marco, Leo dovrà comunque prepararsi allo scontro, e tanto vale anticiparlo - avrei diverse occasioni di approfittarne anche io; ma Leo, con mia grande perplessità, mi risponde che non è convinto che la situazione balcanica sia già decisa, e che aprire così significherebbe solo unire Austria e Russia, rinunciando alla possibilità che partano disuniti. Risultato: apertura in Puglia e Ionio da parte di Leo. Con Marco non mi curo di mascherare le apparenze, sono guardingo e lui non se ne stupisce, muoveremo le nostre flotte in Bla continuamente di comune accordo, apro standard in Bul e Con.
Il resto del tavolo conferma molte previsioni, Matteo in Germania apre in Olanda e Ruhr e Marco già sa che la Svezia è sua, un'apertura morbida di Alex con un self-bounce in Borgogna consegna a Matteo il Belgio e +3, e l'apertura nord di Marco (poi in Finlandia) mette già nei guai l'amato Presidente AID Luca Pazzaglia, primo vincitore della storia di due CISD, che prende la Norvegia a forza due.
Davide in Austria è contento di vedere l'apertura tranquilla di Leo, me ne accordo dall'umore ancora più eccitato del solito in fase di proposizione (versione Davide, ovvero FORZA FAI COSI' FORZA FAI COSI' FORZA FAI COSI'), costringo Marco al bounce in Armenia e la sua presa di Romania non è garantita dalla sola Galizia, posso sperare che Davide supporti la presa di Romania e non la sua di Grecia, e decido di lasciar entrare Marco in Romania (gesto di fiducia) e di provare a stallare la Grecia, tanto Davide non mi dice nulla in tal senso, quindi è lecito aspettare che se la supporti.
E infatti se la supporta, peccato :lol: ma non è grave, anzi, non stallo Marco, per Davide ho attaccato senza convinzione sapendo che si sarebbe supportato, per Leo è comunque un segno di buona volontà.
L'anno dopo cominciano i problemi: Davide non costruisce ovviamente a Budapest, ma un'armata a Trieste che gli supporti Vie - Tyr, prontamente eseguita (credo che Leo si convinca!), Luca ed Alex si preparano a fronteggiare Marco e Matteo, con una strategia che porta per 4 turni di fila le stesse identiche mosse. Io temo fortemente per la mia povera Bulgaria, che non posso difendere in primavera finché non entro in Egeo, ma non mi attaccano, entro in Egeo, che con F Ank, A Bul e A Cos vuol dire che mi posso difendere meglio contro il solo Davide.
La situazione comincia a farsi netta: Davide mi supporterebbe la presa di Ionio, ma per me non ci sono garanzie che non me ne pentirei scoprendomi in difesa, per di più aiutandolo contro Leo, magari, e rimango fermo in difesa (ho giocato molto paranoico i primi tre anni, lo ammetto...!), perciò chiedo Grecia in garanzia (fortemente negata), oppure che muova Ser - Bud (Albania era occupata) per liberare la Bulgaria dalla pressione di tre pezzi (contando la Romania): negata anch'essa ma con motivazioni piuttosto divertenti, compreso un "non posso metterla a Budapest perché minaccio Romania e a Marco non va" - "guarda che la minacci anche da Serbia!" - "Ah... vero..."). Insomma, mi spinge a mettermi in difesa.
Ma entra in scena l'erroraccio di Leo, che da bravo piccione sbaglia il supporto in difesa a Venezia (Napoli supporta Venezia, che già di suo è un po' difficile, e la flotta comunque era in Puglia), dà una costruzione a Davide (peraltro una flotta...!) e rende tutto più complicato. Ma soprattutto, Leo comincia a chiedermi dei bounce in Ionio, situazione interessantissima viste le richieste di Davide.
Scende comunque Alex con un'armata in Piemonte che supporta la ripresa di Venezia, Davide sbanda Grecia! Mi decido ed entro (grazie a Davide) in Ionio, Leo avrebbe preferito un bounce e non gradisce, perché non è neanche in Tirreno e quindi ho Tunisi bella in vista, ma non ho costruzioni. A Nord non cambia assolutamente nulla, stanno tutti a vedere che succede; e succede che mi tengo buono Leo agendo come previsto fin dall'inizio e mi prendo la Grecia, che Davide acconsente a lasciarmi a patto che io tagli Puglia, cosa che non faccio; Davide subisce il colpo ed esce probabilmente dal gruppo degli aspiranti vincitori, che a quel punto (1904) vede Marco a 7, Matteo a 6, Alex e me a 5; Davide a 4, Leo a 4 il nostro amato Presidente AID Luca Pazzaglia, primo vincitore della storia di due CISD a 3.
Sono in un'ottima situazione, messo benissimo in difesa, buoni rapporti con Marco a nord (Marco dopo la Norvegia il secondo anno non prende più centri, non può costruire altre flotte a sud senza farsi fare fuori unità ma non può) costretto al bounce in Mar Nero, e messo bene anche in attacco con due armate in Grecia e Bulgaria che guardano la Serbia con ingordigia – e una flotta in Ionio con Tunisi scoperta. Davide l’ho perso come alleato (in realtà non lo è mai stato, ma – mi dispiace dirlo – non l’ha capito e non lo avrebbe capito nemmeno dopo), e sono davanti ad una scelta – che probabilmente sbaglio.
La scelta che ho davanti è: che fare con Leo e con Marco? Leo è messo maluccio, ma Davide verrà risucchiato in difesa; Leo è alleato per modo di dire, perché non siamo riusciti a combinare praticamente nulla insieme, a parte il fatto che abbiamo un bersaglio comune. E, sotto attacco su Venezia, costruisce F Nap avendo già due flotte!
E dunque: F Smy e non Con (Alex mi guarda male), che va a mettersi in Egeo (per un turno rimbalzo Leo in Tirreno e va tutto benissimo), ma può anche coprire Bul se attacco Ser da Bul. E qui prendo la mia decisione: sarebbe l’ora di andare contro Marco, mi serve una costruzione, mi serve Tunisi.
Contemporaneamente, vado da Marco (che al turno prima aveva supportato Serbia, senza che io l’attaccassi), e gli chiedo esplicitamente di non supportarla, vedendo cosa fa. Con Tunisi ho una seconda flotta a Con, con Serbia avrei, invece, una flotta a Smy (+ A Con) da usare contro Leo e lasciare Marco in pace. Insomma: a Marco la scelta di impegnarsi a giocare contro di me, o di farsi raggiungere a 7 centri e da lì correre insieme a prendere più centri fino alla vittoria, sapendo che probabilmente avrebbe trovato meno resistenza di me da parte austriaca.
Romania difende Serbia…! + F Con e prendo il Bla per tagliarla direttamente io, la Romania.
E qui si inserisce la mia vera diplomazia con Leonardo, giocatore che apprezzo sempre tantissimo perché, oltre ad essere forte ed a capire al volo la mappa, capisce anche le singole motivazioni, non è proiettato solamente su se stesso, riesce a distinguere l’attacco per vincere e l’attacco per eliminare, l’attacco bastardo e l’attacco “a malincuore”; Tunisi mi serviva per una costruzione, per andare contro Marco. Morale dei giochi: capisce, valuta Tunisi una perdita sopportabile, e pur facendo la sua partita riallacciando i contatti con Davide per mantenere tranquillo il confine, non mi viene addosso con tutto quello che ha, anzi, mi permette di riprendere lo Ionio. In tutto ciò, comunque, Davide prende con tempismo l’Albania (con una flotta, grazie a Dio) e può tagliarmi la Grecia, io ho preso Ionio con cui stallare Albania – Grecia, posso quindi muovere Grecia – Serbia con supporto di Bulgaria, sono anche in Mar Nero e in Armenia, mentre Marco ha solo F Seb, A Rum e A Ukr, e deve scegliere cosa difendere con Ucraina; io, di contro, sono in un’ottima posizione, dipende da Black Sea. Supportare Arm – Seb? Supportare Bul – Rum? Tagliare Rum e prendere Serbia?
Quando si tratta di decidere e sperare nella buona sorte, mi viene sempre un brivido. La logica mi dice di attaccare Marco, è a lui che devo togliere centri. BLA S Bul – Rum. Ma ho il 50% di azzeccare il centro.
Poi all’ultimo ci ripenso: tanto Davide giocherà per Marco [EDIT: giocherà per Marco vista la partita com'è andata], se prendo Serbia poi ho preso anche la Romania (posso dare Trieste a Leo?), insomma, ho la sensazione che se prendo Serbia, così ben schierato contro Marco, sto andando veramente a vincere.
L’unica incognita: e se Romania taglia Bulgaria? Ma insomma, vi pare che, sotto attacco, da primo in classifica, da parte dal secondo in classifica, vada a pensare che invece il secondo attacca un altro (se non fosse stato proprio Davide, che ormai mi giocava contro a prescindere, credo che non l’avrei fatto) e si scopra in difesa per aiutare lui? Certo, se avesse perso Rum avrebbe ritirato a Budapest, ma avrei preso Seb a quel punto, TUTTI CENTRI CHE SI DIFENDEVANO BENISSIMO. Io, al posto suo, non l’avrei mai fatto, del resto da Marco ho ancora parecchio da imparare.
Rum – Bul!
Io pongo questo momento come chiave della mia partita, anche se qualcuno non sarà d’accordo. Contemporaneamente, Leo (non ho ben capito perché, posso dire?) si prende Ionio a forza due, e devo ritirare; posso coprire Tunisi, oppure coprire Grecia come avevo fatto precedentemente, e faccio una gran cappellata: copro Tunisi (ritiro in Tirreno, anche Napoli scoperta) perdendo la possibilità di ripetere lo stesso identico “gioco di fortuna” un’altra volta, sperando di prendere un centro per compensare Tunisi persa. Errore mio grave, Davide si riprende la Grecia, io prendo per un anno la Romania ma non tengo più il confine, ed implodo (sono anche stanco e sbaglio qualcosina di troppo, peccato perché quest’anno di misorder ne avevo fatti davvero pochissimi e ne ero contento, era sintomo che qualcosa funzionava).

Apro una parentesi sul resto del tavolo.
Dal 1903 in poi, una volta all’anno, Matteo in Germania riceve la mia visita: se avesse voluto vincere, avrebbe potuto sfruttare l’effetto sorpresa andando a prendersi i centri di Marco e Davide, scopertissimi dalla parte sua; e avrebbe avuto Alex dalla sua parte, d’altra parte Alex è pronto a papparsi Luca (dai, lascio perdere la scenetta del due volte campione CISD) in Inghilterra, i tempi sono maturi per il tradimento, lo sa lo stesso Luca che si copre addirittura prima dell’attacco (credo fosse il 1905), facendo avanzare leggermente Marco (in Mar di Norvegia, se non sbaglio) e convincendo Alex che è il momento di tradire e di fare centri. Rivoluzione, finalmente! Alex in Inghilterra, Matteo resta un anno un po’ fermo, Marco si porta i pezzi contro di me (fase post-richiesta della Serbia).
Matteo in particolare ha un’occasione fantastica: entra in Silesia e Varsavia è vuota (1907?), Marco si sta difendendo contro di me con l’Ucraina, dovrebbe scegliere, il semplice dubbio è buono per me; Matteo entra anche in Boemia e Vienna è vuota. In quel momento sta a 6, ma con i due centri andrebbe a 8 e Marco scenderebbe a 7, un anno prima della fine. Voi che avreste fatto?
Io sono già quasi fuori dai giochi, riprendo lo Ionio e posso riattaccare Grecia, ho ancora Bla e Arm, dipenderebbe da Leonardo che stavolta dovrebbe aiutarmi attivamente, ma commetto degli errori ed inoltre le condizioni non sono più favorevoli, e perdo due centri (Leo si prende Tunisi), finendo addirittura a 4 per la gioia di Davide.
Per la cronaca: Matteo mi comunica che non può attaccare Marco, e ripiega su Davide (prende Vienna, ma rinuncia ad attaccare il resto). Credo che abbia comunicato la sua singolare scelta anche ad Alex, che rifiuta la patta ma dopo un consulto lascia le sue unità in Hold, scoraggiato.

A fine partita, Davide mi comunica che questo è l’ultimo torneo che gioca, e subito dopo che i prossimi tornei mi attaccherà dall’inizio (?!?). Non ha capito la mia partita, ha preso per un tradimento una mossa pianificata fin dall’inizio, e si rianima solamente a fine partita quando “finalmente” vado giù, abbandonandosi ai festeggiamenti mossa dopo mossa, continuando a ripetere che non so giocare. Cosa dire? Non sono al livello di quasi tutti i giocatori del tavolo, ma esiste anche il lato diplomatico, e va coltivato anch’esso. La cosa è tanto più strana considerando il personaggio, divertente e simpatico, amabile quanto basta, una persona che mi piace molto, ma irritante quando si parla di Diplomacy.

Considerazioni, che lascio volentieri e (doverosamente!) prima che qualcuno capisca male le mie parole: Marco ha vinto con merito, perché ha giocato esattamente come doveva per vincere quella partita: preservando la situazione a sud nel rapporto conflittuale tra me e Davide, tenendo a nord assieme a Matteo contro Luca ed Alex, azzeccando la mossa nel momento topico, tenendo alla fine; ed ha approfittato di evidenti errori altrui, anche miei, che avrebbero potuto decretare altri vincitori. Del resto, se gli altri sbagliano e tu no, vinci e te lo meriti, punto.
Ma, e chi vuole intendere intenda, il Master è una partita secca, in cui 7 persone giocano con l’obiettivo di vincere. Se non è così, non è un Master. Rinunciare a vincere quando la partita è ormai andata è buon senso, altrimenti no.
Ultima modifica di Francesco il lunedì 15 novembre 2010, 12:24, modificato 2 volte in totale.
La filosofia è come la Russia: piena di paludi e spesso invasa dai tedeschi.
fenix71
Messaggi: 315
Iscritto il: lunedì 15 novembre 2010, 9:43
Nome su webDiplo: kevin
Località: Varedo(MB)

Re: Master Italiano 2010 - *RISULTATI*

Messaggio da fenix71 »

Francesco ottima la tua disamina, la cosa che forse ti è sfuggita e non penso sia sfuggita al resto del tavolo è questa:
Io ho cercato di giocare con te dall'inizio, non ho provato a prenderti la Bulgaria e quando ho potuto ti ho liberato la Gre.
Tu al contrario hai giocato dall'inizio per non giocare con me, ci può stare fa parte del gioco, però non venire a farmi la polemica dopo se confermo che
potevi giocarla mille volte meglio la partita.
Lo sanno tutti al tavolo che sono un giocatore che apprezza la linearità e visto che il centro te l'ho dato potevi quantomeno fare giocare anche me.
Non te ne è importato molto e tutti hanno visto che se qualcuno ti cede qualcosa cosa ne ottiene in cambio.
Visto che il centro te l'avevo ceduto avresti potuto darmi una mano contro l'Italia per poi chiedermi di farti vincere, hai preferito giocarla diversamente ma non ti potevi che aspettare che io avrei giocato tutta la santa partita contro di te?

Lo stab non si fa per rovinare le partite agli altri si fa per vincere, poi ognuno è libero di pensarla come vuole.
Cordiali Saluti
Davide
Avatar utente
Alex
Amministratore
Messaggi: 578
Iscritto il: venerdì 19 marzo 2010, 16:34
Nome su webDiplo: Alex
Località: Verona
Contatta:

Re: Master Italiano 2010 - *RISULTATI*

Messaggio da Alex »

messo le mosse del tavolo nel primo post.
Immagine Immagine Immagine

Immagine
Alex Lebedev
Il segreto della politica? Fare un buon trattato con la Russia. - Otto von Bismarck
Rispondi