WDC 2013 - Parigi, 23-25 Agosto

Tutto sui tornei all'estero. Circuiti stranieri, informazioni, classifiche, ecc.

Re: WDC 2013 - Parigi, 23-25 Agosto

Messaggioda FERRARI MARCO » domenica 25 agosto 2013, 17:00

Ha vinto Cyrille Sevine, secondo Toby Harris, poi Gwenn Maggi, René Van Rooijen, Nicolas Sahuguet, Edi Birsan, primo degli italiani al 9° posto Luca Pardini :mrgreen:
Milano si è aggiudicata l'edizione 2015 del WDC, ci aspettano 2 anni importanti, EDC nel 2014 e poi WDC.
Congratulazioni al vincitore, a Luca per il piazzamento.
FERRARI MARCO
 
Messaggi: 474
Immagini: 4
Iscritto il: martedì 3 agosto 2010, 9:20
Medaglie: 24
Master 2010 (1) Partecipazione al Master (3)
Vittoria CISD (1) Argento CISD (1)
Bronzo CISD (3) Vittoria Tappa CISD (5)
Argento Tappa CISD (5) Bronzo Tappa CISD (4)
Socio Sostenitore (1)

IL MIO WDC 2013 - PRIMA PARTE

Messaggioda cranberry » martedì 27 agosto 2013, 13:05

Salve a tutti, appena tornato da Parigi...esperienza bellissima, mi sono divertito un sacco anzi credo di poter dire "ci siamo divertiti" a giudicare dai commenti che ho raccolto dai miei compagni di viaggio, Giuseppe Salerno, Luca Pardini, Fulvio De Persio e Filippo Lonardo.

E tutto questo al di là dei risultati di gioco (gli italiani si sono piazzati al 9°, 23°, 34°, 47° e 61° posto) che certo potevamo essere migliori anche se l'ottimo nono posto di Luca Pardini ci permette di dire che abbiamo fatto meglio dell'ultimo mondiale a cui hanno partecipato dei giocatori italiani(stiamo parlando di Olanda 2010).

Arrivo a Parigi a mezzanotte di giovedì 22 agosto giusto il tempo di fare qualche saluto ai giocatori in hotel, farmi una doccia e via a nanna a smaltire la stanchezza del viaggio.

Il giorno dopo inizia il torneo, conto una settantina di giocatori presenti, ci sono tutti i grandi nomi internazionali, Edi Birsan, Cyrille Sevin, Gwen Maggi, Toby Harris, Fabian Straub, Andrè Ilievics (unica assenza importante quella di Igor Kurt).
PRIMA PARTITA
Alla prima partita mi capita l’Italia in un tavolo pieno di campioni, quel “satana di San Marino” di Nicolas Sahuguet in Ausria, Fabian Straub in Germania, Andrè Ilievics in Francia, David Norman in Turchia, il nostro Giuseppe Salerno in Russia e Kevin Jezequel (un giocatore francese a me sconosciuto) in Inghilterra.
Propongo un piano a Nicholas e Giuseppe, eliminiamo il turco e poi ognuno per la sua strada, a parole accettano ma a fatti tentennano per cui il piano parte molto lento, nel 904 ho tutte le flotte nei mari turchi ma ne austria ne russia mi aiutano in modo determinante, nel frattempo però Francia e Germania (Andrè e Fabian) hanno fatto fuori l’Inghilterra del povero giocatore sconosciuto e mi ritrovo flotte francesi in wes e lyo e armate tedesche in tirolo. Vista la situazione sono costretto a rientrare nei miei mari con tanta gioia di David Normann (il turco) che esce dall’assedio e ovviamente non vede l’ora di ripagarmi pan per focaccia. Finale di partita in difesa assediato da Francia, Germania e Turchia. Finisco a 3 centri. Peccato, poteva essere una bella partita ma le incertezze di Russia e Austria alla fine mi sono costate care.

SECONDA PARTITA
Mi capita un’altra potenza centrale, la Germania, con intorno un’altra serie di mostri del diplomacy ergo:
Austria – Cyrille Sevin
Italia – Laurent Jolie
Turchia – Pascal Montagna
Francia – Matt Shieds
Inghilterra – Stephane Viglielmo
Russia – Millis Miller

Vedendo i giocatori la prima cosa che mi sono detto è stata: 4 francesi e 2 americani ai lati (Russia e Francia) comunque vada temo che sarò spacciato. Provo a convincermi che i francesi non tendono a giocare fra loro e mi alleo con Stephane Viglielmo, tutto va alla grande fino al 903 dove mi ritrovo con 7 centri, una russia in affanno e una Francia sotto assedio. Poi però succede che contemporaneamente mi attaccano Austria, Italia e Inghilterra (ovvero 3 francesi) e li mi incazzo un po’ perché la cosa sarebbe stata comprensibile se avevo di fronte dei novellini ma con dei giocatori esperti e di quel calibro sicuramente no.
Loro ovviamente provano a smentire ma la cosa era talmente evidente che anche Millis Milles mi da ragione. In ogni caso alla fine finisco vivo a un solo centro. Come direbbero gli americani: FUCK!

Fine della prima giornata, una giornata diplomaticamente parlando da dimenticare, sono 42° , vabbè speriamo che vada meglio la seconda.
La sera tutti a cena fuori in ristorante carino vicino a Piazza della Bastiglia.

FINE PRIMA PARTE.
Dott. Comm.,Figl di putt, gran test di cazz, stronz, gran farabutt, pezz di merd, grand pezz di merd (ma molto meno di Fulvio De Persio), colui-che-è-scritto-in-giallo-ma-che-ha-il-quintuplo-di medaglie-di-altri-scritti-in-giallo.
cranberry
Amministratore
 
Messaggi: 400
Immagini: 20
Iscritto il: martedì 18 maggio 2010, 16:02
Località: Fano (Pu)
Medaglie: 25
Partecipazione al Master (5) Vittoria CISD (3)
Bronzo CISD (2) Vittoria Tappa CISD (7)
Argento Tappa CISD (6) Bronzo Tappa CISD (1)
Socio Sostenitore (1)

IL MIO WDC2013 SECONDA PARTE

Messaggioda cranberry » mercoledì 28 agosto 2013, 0:28

SECONDA PARTE
Terza Partita
La mattina seguente si riparte, ore 10,30 inizia la terza partita. Stavolta mi capita la Turchia con vicini sempre di tutto riguardo. In Austria “His Majesty” Edi Birsan, in Russia e Italia due giocatori tedeschi, Frank Oschmiasky e Holger Friedler (quest’ultimo era venuto pure all’EDC di San Marino lo scorso anno), in Germania Il belga Jean Louis Delattre, in Inghilterra Alexandre Godfroy (francese), in Francia Joao Louis Carvalho (portoghese).
Frank mi prende subito in disparte e mi chiede di aiutarlo ad eliminare l’Austria di Edi Birsan. Mi dice che anche l’Italia è dalla sua parte (e ti credo, Holger è un suo discepolo). Edi e Frank sono in competizione per un posto nel top table per cui è facile prevedere una guerra fra loro. Mi faccio due conti e mi convinco che se sto al gioco dopo l’Austria toccherà al sottoscritto (anche perché Frank ha un vecchio conto in sospeso con me dal top table dell’EDC2008) per cui invece di fare un’apertura pro russia vado nel black e in Armenia. Il russo si incazza non poco ma in compenso Edi Birsan mi fa un bel sorriso a 34 denti. Da li nasce una bella alleanza che durerà tutta la partita. Dopo appena due anni la Russia è ridotta a 3 centri e io sono a 5. Giocare da alleato con Edi Birsan è un’esperienza che consiglio a tutti, ti trova dei set di mosse impensabili, nel 903 mi ritrovo la incredibile (e piacevole) situazione di Russia e Italia che mi promettono mari e monti pur di continuare a sopravvivere tanto che io e Edi riusciamo a spingere l’Italia contro la Francia e la Russia contro l’inghilterra. Il problema è che a nord nel frattempo si sono svegliati e si sono coalizzati contro di noi. Ne viene fuori una linea di stallo che dura un paio di anni, alla fine si chiama un draw e tutti accettano, arrivo secondo con 8 centri dietro al mio alleato, niente male. Certo avrei potuto tradire Edi e forse vincere ma per lui la vittoria significava il top board per me solo qualche posizione in più in classifica. In ogni caso non ho mancato di “capitalizzare” la mia lealtà strappando ad Edi la promessa che verrà sia a Roma l’anno prossimo per l’EDC sia a Milano per il WDC2015.

Quarta Partita
Nel pomeriggio di sabato inizia la quarta partita, mi capita la Francia (era ora!) con Dave Simpson (inglese) in Inghilterra, Gwen Maggi in Francia, Emanuelle Du Pontavice in Austria e tre giocatori francesi in Turchia, Italia e Russia.
All’apertura del 901 mi trovo immediatamente un’armata in piemonte, parlo con l’italiano e mi dice che ha messo l’armata per costringermi ad attaccare Gwen. La cosa mi fa un po’ incazzare e cerco mi mettere in piedi una tripla occidentale per dargliele di santa ragione. La tripla regge solo un paio di anni in quanto alla fine del 902 l’inglese tradisce Gwen. Alla fine del 903 l’inglese è a 8 e io sono tutto spostato a sud impegnato a far guerra all’italia. A quel punto faccio marcia indietro ma mi rendo conto che Dave Simpson non ha nessuna intenzione di attaccarmi ne io posso fare niente contro di lui. Per cui accetto di dare un colpetto a Gwen e gli prendo il belgio.
Nel 905 il problema Italia non c’è più, esiste un problema Gwen però che se ne inventa una delle sue e non so come riesce a riprendersi il Belgio e chiama il draw, io essendo primo a 7 centri accetto per cui la partita finisce con una vittoria a 3 (io, Gwen e Du Pontavice).
Alla fine della seconda giornata, grazie a due buoni risultati, mi ritrovo al 29° posto dal 42° della giornata precedente. Niente male come rimonta, peccato che il top table rimane purtroppo irraggiungibile.

Verso le 20, 30 presentiamo il BID per Milano 2015, io, Giuseppe, Filippo, Fulvio e Luca Pardini andiamo tutti sul palco e con l’ausilio di alcune slides che aveva preparato Giuseppe mettiamo in piedi una bella presentazione. Dopo aver ottenuto la candidatura Fulvio parla dell’EDC di Roma2014 e quindi Luca Pardini dice due parole sull’imminente torneo di Lucca di questo fine settimana. Infine viene proiettato il video di dell’AID realizzato da Giuseppe che riscuote ottimi giudizi.
Diversi giocatori presenti in seguito mi faranno i complimenti per come sta crescendo l’hobby in Italia e tanti mi hanno promesso che verranno a giocare in Italia l’anno prossimo o al WDC.
Stanchi ma felici andiamo a mangiare tutti insieme qualcosa in un locale vicino all’hotel e poi tutti a nanna.

FINE SECONDA PARTE
Dott. Comm.,Figl di putt, gran test di cazz, stronz, gran farabutt, pezz di merd, grand pezz di merd (ma molto meno di Fulvio De Persio), colui-che-è-scritto-in-giallo-ma-che-ha-il-quintuplo-di medaglie-di-altri-scritti-in-giallo.
cranberry
Amministratore
 
Messaggi: 400
Immagini: 20
Iscritto il: martedì 18 maggio 2010, 16:02
Località: Fano (Pu)
Medaglie: 25
Partecipazione al Master (5) Vittoria CISD (3)
Bronzo CISD (2) Vittoria Tappa CISD (7)
Argento Tappa CISD (6) Bronzo Tappa CISD (1)
Socio Sostenitore (1)

IL MIO WDC 2013 - TERZA PARTE

Messaggioda cranberry » mercoledì 28 agosto 2013, 12:46

TERZA PARTE

Domenica 25 agosto ore 10, partita finale, l’atmosfera si riscalda, al top table sono finiti grandi nomi illustri Cyrille Sevin, Toby Harris, Edi Birsan, Gwen Maggi, Renè Van Roijen, Nicolas “Satan” Sahuguet e un francese pressoché sconosciuto. Purtroppo nessun italiano presente,il nostro miglior piazzamento prima dell’ultima partita è di Luca Pardini (credo fosse 16°).

Nell’ultima partita mi capita la mia amata Inghilterra con un tavolo apparentemente facile in quanto oltre a me sono presenti altri due italiani, Luca Pardini in Russia e Filippo Lonardo in Austria. In Italia ritrovo il “poco affidabile” Stephane Viglielmo, in Francia un giocatore inglese, Steve Agg, e in Germania un timido ma capace giocatore francese, Gregoir Noel.
Avendo già giocato una volta con Steve Agg provo ad imbastirci un’alleanza ai danni della Germania. A parole Steve accetta ma poi scopro che va in giro a destra e a manca a cercare alleati contro di me. Evidentemente non gli sto simpatico. In compenso sto simpatico al francese che guida la Germania il quale mi offre un supporto per prendere il Belgio…che io ovviamente accetto. ;)

Da li nel 902 faccio due flotte e le dirigo nei mari francesi mentre da terra appoggio il tedesco che entra in borgogna. Tutto sembrerebbe filare liscio come l’olio, la Francia è in affanno, quando sia Italia che Austria decidono di dar man forte a Steve tagliando supporti nostri e dandone al francese. Morale della favola la distruzione della Francia, che sembrava una passeggiata, diventa una lunga guerra logorante che si protrarrà fino al 1907 con l’Italia che arriva fino in Spagna ma che alla fine riesco a ricacciare nei suoi mari. Nell’ultimo anno passo da 6 ad 8 centri grazie alla presa di Spagna e Tunisi (entrambe italiane) e chiudo al secondo posto dietro un bravissimo Luca Pardini che con la sua Russia chiude a 11 centri.

Grazie a questo risultato salgo di altre 6 posizioni in classifica e chiudo al 23° posto. Anche ai miei connazionali non va meglio a parte l’ottimo 9° posto di Luca Pardini che risolleva un po' il risultato nazionale. Certo un italiano nel top table sarebbe stata la mia aspirazione.

Personalmente mi aspettavo un risultato migliore (fra l’altro ho notato che il 23° posto è lo stesso risultato che ebbi in Olanda nel mondiale del 2010) ma tanto è, occorre prendere atto che noi italiani dobbiamo ancora crescere qualitativamente in tutte le tre principali componenti di Diplomacy, ovvero strategia, tattica e diplomazia e partecipando a competizione di questo livello (EDC/WDC) questo è sicuramente possibile. Ad esempio ho notato che quando si è invasi i giocatori esperti tendono a “spappolare” le armate nemiche piuttosto che difendere centri perché questo costringe l’avversario a ricostruire nei centri patrii con notevole dispendio di tempo.

Al di là del torneo in ogni caso mi sono divertito tanto, non soltanto giocando a Diplomacy ma anche nei momenti di svago che ho avuto con tutti i giocatori.
Alla fine il WDC lo ha vinto quel mago/stregone di Cyrille Sevin, è la terza volta, come direbbero i francesi “Chapeau!” :lol: .

La giornata di lunedì l’abbiamo dedicata a visitare Parigi, torre Eiffel, Montmartre, Pigalle, il tutto fra risate, foto e scherzi.
Morale della favola, è stata una breve ma piacevole e soprattutto intesa esperienza. Un ringraziamento doveroso ai miei compagni di viaggio, Filippo, Giuseppe e Deborah, Fulvio e Federica, Luca e Vanessa.

Ora tutti a Lucca! :)
Luca Pazzaglia
Dott. Comm.,Figl di putt, gran test di cazz, stronz, gran farabutt, pezz di merd, grand pezz di merd (ma molto meno di Fulvio De Persio), colui-che-è-scritto-in-giallo-ma-che-ha-il-quintuplo-di medaglie-di-altri-scritti-in-giallo.
cranberry
Amministratore
 
Messaggi: 400
Immagini: 20
Iscritto il: martedì 18 maggio 2010, 16:02
Località: Fano (Pu)
Medaglie: 25
Partecipazione al Master (5) Vittoria CISD (3)
Bronzo CISD (2) Vittoria Tappa CISD (7)
Argento Tappa CISD (6) Bronzo Tappa CISD (1)
Socio Sostenitore (1)

Re: WDC 2013 - Parigi, 23-25 Agosto

Messaggioda Fulvio » lunedì 2 settembre 2013, 1:29

Bene, credo che sia giunto anche il momento del commento della "pippa" del gruppo, essendo arrivato ultimo tra quelli della nostra spedizione.

Prima partita:

Mi trovo ad un bel tavolo con in dote una Russia, Filippo in turchia, due americani in Francia e Germania (In Francia avevo nonno Peery in germania un'altro "old age" di cui non ricordo il nome ma si faceva chiamare Doc), ovviamente 3 francesi a completare il tavolo, di cui uno è Pascal Maguy, che finirà al top table.
Cerco subito una intesa con Filippo e amicizia con la germania...che in cambio mi chiede un'aiuto a nord.
I primi 4 anni di guerra vanno scontati Germania e Francia vanno a nord contro la GB (ma giocano nonno Peery è quasi più interessato all'equilibrio del tavolo, quindi aiuta e non aiuta la Germania), io e Filippo subito a contrastare l'alleanza Italo-Austriaca.
Diciamo la 1904 sono o primo o secondo con 7 centri, provo il colpaccio e vado in bulgaria (ormai l'austria era forse a 1 o 2 centri mi pare la cosa giusta da fare), Filippo credo subodori (Ormai stà diventando risaputa che al 1904 o 05 se sono in buona posizione, bisogna iniziare a diffidare di me) e para il colpo.
Provo a correggere il tiro, vedo che il colpo non è riuscito e mi offro di aiutare a questo punto Filippo in Austria ed andare contro la Germania.
Al 1905 apro trionfale con un prussia slesia partendo da varsavia e galizia cosa che mi permette di prendere berlino , purtroppo al 1906 è il turno di Filippo provare a prendermi la Romania , che lascio volontariamente indifesa visto che le unità mi servivano a nord.
Purtroppo l'attacco alla germania, se pur trionfante, fa si che una armata tedesca finisca dietro le mie linee e cosi mi ritrovo una bella armatina che mi cammina dietro.
Al 07 ho 4 pezzi per dei guess game e 6 centri

1)Tenere berlino, provare varsavia a forza 2 (il tedesco era in slesia e varsavia e kiel, io in prussia berlino ukraina e mosca e sevastopoli libera con una armata turca in romania e una flotta turca nel mar nero) e lasciare libera sevastopoli
2) lasciare berlino al caso, provare varsavia a forza 3 (sicuro) e lasciare libero sevastopoli
3) lasciare berlino al caso, provare varsavia a forza 2 e andare a sevastopoli a forza 2

Realmente l'istinto mi dice la terza, se andava bene, recuperavo 1 centro e potevo fare un secondo posto a 7 centri, di base però vedo che forse Filippo può vincere quindi opto per un berlino al caso e varsavia a forza 3 (Ovviamente non dico i miei piani a Filippo, ma è sicuro che se non ci prova con 2 pezzi, almeno con 1 ci prova ad andarci)
In parte la scelta paga, prendo ovviamente Varsavia e incredibilmente il tedesco muove da kiel in olanda (che era diventata del francese per riprendersela), inutile dire che ovviamente Filippo mi prende sevastopoli.

Insomma con questo "giochino di centri" La Francia da 9 scende a 8, Filippo da 7 sale a 8, purtroppo la germania da 6 va a 7 e io resto a 6 centri.
Un onesto terzo posto, con due primi a parimerito e pienamente in scia...insomma una situazione ideale dove i primi hanno preso poco (dividevano il bunus dell'essere primi) ed io e la germania prendevamo un bonus scia per essere stati entro i 3 centri da loro.
Se avessi scelto la terza opzione avremmo avuto un primo in solitario a 8 e un secondo posto diviso tra 3 nazioni a 7 centri...insomma pochi punti in più forse nessuno

Contento per Filippo che festeggia la sua prima vittoria (credo?) in un palcoscenico come quello del mondiale.


Seconda Partita.

Mi capita la turchia, purtroppo in russia, italia e austria mi capitano 3 francesi. L'italia e l'austria partono belli poderosi contro di me, il russo ci mette solo 3 turni di gioco per aggregarsi alla festa.
L'unica cosa che c'è da imparare in questa partita (Vinta da Fabian Straub a 11 o 12 centri con la francia) è proprio una lezione di Fabian "Se non riesci a dialogare con un giocatore attaccalo, se no ci metti troppo tempo a spiegargli le cose". Eliminato al 1907 nonostante tutto.


Secondo Giorno.

Terza Partita

Mi tocca in dote la Germania, parto subito cercando un'intesa con la gran bretagna e la russia, per 4 anni tengo su questa alleanza, dove ad ogni turno mi sento dire "io voglio SPT da una parte e io voglio la Norvegia dall'altra".
L'attacco ovviamente alla francia va bene mentre a sud l'italia e l'austria se la vedono contro la russia e la turchia, stranamente il turco cade subito, a guidare l'italia c'è Andrew Goff che mi dicono essere uno dei giocatori migliori dell'australia.
Al 1904 sono primo con 7 centri e una francia relegata alla sola spagna e portogallo.
Tanto di cappello a Goff che per 4 anni mina la mia alleanza fino a convincere la russia ad attaccarmi all'inizio del 1905 (cosa che capisco, già quando una russia si lamente con "cresco poco" è sicuro che ti si piazza in slesia e prussia) e lo rimbalzo...quello che non mi aspetto è che riesce a convincere anche la GB ad attaccarmi, ed ovviamente perdo olanda e danimarca.
Tanto di cappello al giocatore che è riuscito a surclassarmi a livello diplomatico, strappandomi via in un anno tutti e 2 gli alleati.

Ovviamente finisco ad 1 centro al 1907 con la GB vincitrice.


Quarta

La sorte mi regala la Gran Bretagna, mi trovo una russia collaborativa e una germania che mi propone di andare contro la Francia.
Accetto, entrambi proponiamo al francese una triplice ed ovviamente si ritrova una flotta in manica (mia) e una armata in borgogna...
Al secondo anno la francia è già a 3 centri ( portogallo, marsiglia e spagna)...subodoro un tradimento della germania in belgio e lo blocco, questo fà si che la francia al 1903 recuperi parigi (poco male era del tedesco).
Il Francese a 4 centri viene da tutti e 2 e ovviamente dice "abbiamo scherzato ora questa triplice la facciamo veramente?" accettiamo...ed ovviamente l'anno dopo appena muovo in russia...entrambi mi attaccano...forse non sono un gran diplomatico, visto che pur di attaccarmi riescono a mandare una flotta italiana fino a liverpool.

Risultato...eliminato al 1907



Terzo Giorno.

Ultima partita del riscatto e mi tocca l'austria.

L'idea è divertirmi...già al primo anno l'italia mi dice che vuole fare una lepato, la turchia che vuole aprire in mar nero e armenia, la russia che vuole bounchare in galizia.
Boh mi sento molto "Enrico Agamennone" e apro in romania...
Lette le mosse...italiano ovviamente in tirolo e venezia, turco in bulgaria e costantinopoli e russo incavolato...

Colpa mia, mi sono scodato che sono al mondiale e in italia c'è un tedesco e in turchia Almeyda (che a pelle mi è davvero antipatico però so che è forte), purtroppo in russia c'è il solito francese.

Insomma non riesco nemmeno a fare il +1 ( la turchia va in serbia, il russo va a 2 in romania, l'italiano che mi assicura non volere trieste effettivamente non ci và, resta fermo ma mi muove in boemia e tirolo e costruisce a venezia io ovviamente invece che in grecia, torno a trieste).

In tutto sto casino, resisto con 2 centri visto che c'è una tripla occidentale in atto e il fronte russo è più leggero...penso "prima o poi arriverà la francia nel mediterraneo e la germania e la GB in russia" effettivamente al 1904 arrivano, solo che il tedesco si piazza in tirolo e boemia per prendersi vienna e il francese, si sposta a venezia, ma invece che andare a Roma entra a Trieste...

Quello che mi urta di più è che il russo, per far vincere la turchia che già era a 9 centri, regala spudoratamente romania e sevastopoli l'ultimo anno (al 1906 già avevo capito l'antifona ed ero riuscito, rischiano un budapest-romania di bloccare un convoglio turco da ankara via mar nero per la romania, ovviamente russa e non difesa).....boh in un mondiale uno le cazzate le può fare (Io l'ho fatta) ma davvero regalare i centri agli altri, in maniera cosi spudorata, non è da mondiale. Faccio mia la frase del giocatore Americano che giocava la germania "this is a WDC, not a Friday night game with friends" detta al giocatore che aveva la russia a fine partita.

Va bèh eliminato pure qui al 1907



Insomma a parte la prima partita, quasi tutti disastri generali , credo quasi sempre per colpa mia, più che della parte tattica, devo curare la parte diplomatica visto che ho qualche difficoltà ad avere la fiducia dei miei alleati oltre il 1904.
"There exist 10 kinds of people: those who understand binary and those who don't."
"If debugging is the process of removing bugs, then programming must be the process of putting them in."
"Gli alleati sono come dei palloncini, appena gli pianti un chiodo dietro la schiena spariscono immediatamente."
Fulvio
Amministratore
 
Messaggi: 888
Iscritto il: domenica 20 giugno 2010, 18:11
Località: Roma
Medaglie: 7
Partecipazione al Master (1) Argento Tappa CISD (1)
Bronzo Tappa CISD (4) Socio Sostenitore (1)

Re: WDC 2013 - Parigi, 23-25 Agosto

Messaggioda Francesco » lunedì 2 settembre 2013, 11:31

Fulvio ha scritto:devo curare la parte diplomatica visto che ho qualche difficoltà ad avere la fiducia dei miei alleati oltre il 1904.


Si chiama GIUSTIZIA DIVINA, Fuf...
La filosofia è come la Russia: piena di paludi e spesso invasa dai tedeschi.
Avatar utente
Francesco
 
Messaggi: 1580
Immagini: 59
Iscritto il: martedì 18 maggio 2010, 21:49
Località: Roma
Medaglie: 8
Partecipazione al Master (3) Vittoria Tappa CISD (1)
Argento Tappa CISD (1) Bronzo Tappa CISD (2)
Socio Sostenitore (1)
Nome su webDiplo: BreathOfVega

Re: WDC 2013 - Parigi, 23-25 Agosto

Messaggioda Fulvio » lunedì 2 settembre 2013, 11:47

Credo proprio di si XD
"There exist 10 kinds of people: those who understand binary and those who don't."
"If debugging is the process of removing bugs, then programming must be the process of putting them in."
"Gli alleati sono come dei palloncini, appena gli pianti un chiodo dietro la schiena spariscono immediatamente."
Fulvio
Amministratore
 
Messaggi: 888
Iscritto il: domenica 20 giugno 2010, 18:11
Località: Roma
Medaglie: 7
Partecipazione al Master (1) Argento Tappa CISD (1)
Bronzo Tappa CISD (4) Socio Sostenitore (1)

Re: WDC 2013 - Parigi, 23-25 Agosto

Messaggioda fenix71 » martedì 3 settembre 2013, 16:29

Dai Fulvio, sei meno scarso di Francesco ma non è che arrivi ai livelli di Filippo Lonardo.. :D :D
Cordiali Saluti
Davide
fenix71
 
Messaggi: 315
Iscritto il: lunedì 15 novembre 2010, 10:43
Località: Varedo(MB)
Medaglie: 12
Partecipazione al Master (2) Argento CISD (2)
Vittoria Tappa CISD (3) Argento Tappa CISD (4)
Bronzo Tappa CISD (1)
Nome su webDiplo: kevin

Re: WDC 2013 - Parigi, 23-25 Agosto

Messaggioda Fulvio » martedì 3 settembre 2013, 17:06

Da , sto cercando di imparare da te, lo sai che sei il mio mentore, visto le partite dove mi hanno attaccato in 3 e ho tirato avanti fino al 1907 avrei dovuto vincere il premio best defender se c'era pure questanno.
"There exist 10 kinds of people: those who understand binary and those who don't."
"If debugging is the process of removing bugs, then programming must be the process of putting them in."
"Gli alleati sono come dei palloncini, appena gli pianti un chiodo dietro la schiena spariscono immediatamente."
Fulvio
Amministratore
 
Messaggi: 888
Iscritto il: domenica 20 giugno 2010, 18:11
Località: Roma
Medaglie: 7
Partecipazione al Master (1) Argento Tappa CISD (1)
Bronzo Tappa CISD (4) Socio Sostenitore (1)

Re: WDC 2013 - Parigi, 23-25 Agosto

Messaggioda fenix71 » mercoledì 4 settembre 2013, 9:43

Il best defender me lo sono meritato io con la pletora di schiaffi che ho preso al WDC olandese, il mio best result è stato un secondo posto risicato se ricordo bene....io al contrario di te ho avuto gente che mi ha attaccato "telecomandata" perchè ero io non perchè gli fossi particolarmente simpatico o antipatico...
Cordiali Saluti
Davide
fenix71
 
Messaggi: 315
Iscritto il: lunedì 15 novembre 2010, 10:43
Località: Varedo(MB)
Medaglie: 12
Partecipazione al Master (2) Argento CISD (2)
Vittoria Tappa CISD (3) Argento Tappa CISD (4)
Bronzo Tappa CISD (1)
Nome su webDiplo: kevin

PrecedenteProssimo

Torna a Diplomacy dal vivo all'estero

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron