Nono incontro della LDM 2011

Notizie di attività dell'Associazione e comunicazioni del direttivo. Iscrivetevi a questo forum per ricevere notifiche automatiche.
FERRARI MARCO
Messaggi: 474
Iscritto il: martedì 3 agosto 2010, 9:20

Nono incontro della LDM 2011

Messaggio da FERRARI MARCO »

ieri sera, con 14 presenti si è conclusa la prima, lunga parte della Lega Diplomatica Milanese 2011, mancano solo gli ultimi tre incontri nell'ambito della 7° Dip.Con milanese del 26 e 27 novembre p.v., la tensione è alta alcuni hanno ambizioni di entrare nei primi tre e le partite l'hanno dimostrato, se il primo posto è saldamente in mano a Matteo, la lotta per gli altri due posti resta aperta, diplomaticamente parlando sarà un bel giocare, saranno in tanti ad offrirre alleanze in cambio di "teste mozzate" in altri tavoli.
Ma comunque ecco le prime 10 posizioni in classifica:
Matteo Anfossi 1.002,90 punti
Marco Ferrari 755,25 punti
Curzio Facoetti 674,60 punti
Giuseppe Salerno 597,40 punti
Giovanni Cesarini 535,40 punti
Antonio Nannola 444,20 punti
Luca Inguscio 412,20 punti
Filippo Palazzi 317,80 punti
Paolo Notaro 302,00 punti
Riccardo Savini 294,40 punti
i commenti ad altro post
Marco
Ultima modifica di FERRARI MARCO il sabato 12 novembre 2011, 11:17, modificato 1 volta in totale.
FERRARI MARCO
Messaggi: 474
Iscritto il: martedì 3 agosto 2010, 9:20

Re: Nono incontro della LDM 2011

Messaggio da FERRARI MARCO »

Tavolo 2 (Austria Riccardo Castellani poi Giuseppe Salerno, Francia Giuseppe Salerno poi Riccardo Castellani, Germania Filippo Palazzi, Inghilterra Francesco Iemmallo, Italia Paolo Notaro, Russia Antonio Nannola e Turchia Io)
Il ripresentarsi di me in Turchia con Riccardo in Austria, stessa situazione della precedente partita con un Giuseppe disponibile a cambiare la sua Francia con l'Austria mi permette di giocare uno scenario nuovo.
Filippo, ancora fresco della sua vittoria parte dicendo che non riuscirà a ripetere lo stesso risultato, Paolo, che torna a giocare dopo un po' di assenza, è disponibile ad una partita aperta, Antonio, parte con un po' di idee già formate nella sua testa, Francesco invece causa la mancanza di punti di riferimento vicini deve improvvisare.
Alcuni fatti decideranno lo svolgimento della partita stessa favorendo, per i suoi sviluppi la vittoria di Filippo.
Inizia Francesco a chiedere un bounce alla Francia in ENG, così si aliena la simpatia e la possibile alleanza della Francia che invece trova l'accordo con con la Germania assicurandogli un fianco sud tranquillo, Antonio, preso dalla necessità di avere un fianco sud aperto all'attacco all'Austria, cosa che mi propone subito senza aver visto come sta a nord rafforzano la mia disponibilità a giocare una buona partita con Giuseppe che nel frattempo trova un buon accordo con Paolo per un attacco alla Francia, Filippo che dichiara di voler lasciare SWE alla Russia e che guarda con attenzione ad un possibile asse anglo francese, coglie al balzo l'opportunità di vedersi aprire una autostrada per la vittoria, uno spostamento di 3 delle 4 forze russe lo porta a negare la SWE al russo che non "riesce" a trovare il tempo di parlare con l'inglese.
Filippo fa subito un +3, DEN,HOL,BEL, Riccardo costretto al bounce in ENG comunque prende SPA e POR, grazie ad una VEN che resta ferma, Antonio mi chiedeva un supporto BUL s UKR-RUM, ma io gli dico che non lo faccio e che farò BUL-RUM per costringerlo ad attaccare a forza 2, complice un SER s BUL-RUM legato al già citato DEN-SWE che annulla BOT-SWE, il povero antonio resta a 4, avendo fatto WAR-GAL è convinto di prendere il centro nella primavera successiva, Francesco prende NWY, Paolo TUN e Giuseppe SER e GRE.
Filippo costriusce F BER, F KIE e A MON, messaggi chiari al mondo, così come è chiaro che una mia F ANK abbia un indirizzo preciso di cui Antonio mi chiede ragione senza accettare la realtà.
Riccardo costruisce F BRE e A PAR, due armate per giuseppe in BUD e VIE, una flotta in ROM per Paolo che ha portato una armata a TUN.
Perdura il disinteresse tra Antonio e Francesco che non finalizzano un NWY s BOT-SWE, ma Francesco perde l'occasione di parlare anche con altri con ben 5 flotte in zona contro le sue 3.
Antonio resta preso a sud, a forza tre entra in RUM, mentre una mia flotta fa ANK-ARM con il supporto di BLA, BUL s UKR-RUM, mentre Giuseppe fa un attacco a forza due sulla RUM, Antonio poi ci resta male quando mi prendo SEV e Giuseppe si prende RUM nell'autunno, nel frattempo Filippo si è preso SWE, facendo BER-BAL e negando con DEN-SWE l'ovvio BOT-SWE, Riccardo che fa MAT-IRI e BRE-MAT, con un POR-SPA e SPA-MAR si appresta a colpire l'Inghilterra che non fa LON-WAL che poteva salvare LVP che viene presa in smplice convogliamento da SPA-LVP con MAT e IRI che convogliano.
Paolo sposta ROm in TYS e VEN in PIE, ma è tradi, non chiede supporti a Giuseppe e neanche a me, volendo giocare una partita solitaria contro la Francia.
Inizia il declino di Inghilterra e Russia, Paolo non ne approfitta, Giuseppe, complice la mancanza di richiesta di supporto italiano costriusce una flotta a TRI che poi andrà in GRE, io e Giuseppe ci scambiamo BUL e RUM, lo spostamento verso nord di Giuseppe permette di cogliere fuori guardia Filippo e così riesce a prendere MUN, ma la gloria è di breve durata e Giuseppe è un po' appannato verso Filippo, propongo ad ANtonio un patto di soppravvivenza, visto che è caduta STP e lui si è ritirato in FIN di non sbandare la flotta ma di sbandare poi UKR così che io facendo in autunno MOS-LVN gli lacio un centro ma mi preparo a prendere STP, riesco così a prendere STP e poi nel turno successivo a prendere WAR a Filippo, preso a nord non coordino bene a sud il colpo di coda di Giuseppe che nell'ultimo turno prende VEN a Paolo e BUl a me, avrei dovuto fare F RUM-BULec con COS s F RUM-BUL ec, vanificando il suo BUL-RUM, mentre scrivo mi accorgo, che preso dalla fine della partita Giuseppe non poteva fare quel movimento perchè lui era entrato in BUL da GRE quindi in sc, rivedendo alla luce di questo la classifica finale cambia poco, comunque aggiorno.
kypo582
Messaggi: 625
Iscritto il: lunedì 22 marzo 2010, 22:51
Nome su webDiplo: kypo582
Località: Milano

Re: Nono incontro della LDM 2011

Messaggio da kypo582 »

Hahaha... OPS! ;)
Giuseppe Salerno
ANTONIO9224
Messaggi: 409
Iscritto il: martedì 7 dicembre 2010, 23:33
Località: MILANO

Re: Nono incontro della LDM 2011

Messaggio da ANTONIO9224 »

Messaggio indirizzato soprattutto a Marco e a Giuseppe:Per punirmi di non aver fatto in tempo nella primavera del secondo anno a chiedere il supporto a Francesco per prendere la Svezia(perchè dal turno successivo in poi i giochi al nord ormai erano fatti) e di non essere stato capace di convincervi a lascirmi stare per poter fare qualcosa al nord regalandovi qualcosa al sud mi avete massacrato avvataggiando indirettamente Filippo(che comunque strameritava la vittoria) e quindi spianandogli ancora di più la strada per la vittoria,cosa di cui di certo non aveva bisogno.
Però se voi siete contenti di ciò che avete fatto...Pazienza.
Sarà per la prossima. ;) :P
Complimentissimi ancora a Filippo per la grande e strameritata vittoria!!
FERRARI MARCO
Messaggi: 474
Iscritto il: martedì 3 agosto 2010, 9:20

Re: Nono incontro della LDM 2011

Messaggio da FERRARI MARCO »

Vedo di aiutare ANtonio a capire meglio cosa succedde, gli ho già anticipato alcune riflessioni su cui meditare, ma spesso non c'è peggior sordo di chi non vuol ascoltare.
Antonio ha parlato un po' con me eun po' con il tedesco, appena appena con l'austriaco quasi niente con l'inglese, propormi di attaccare l'Austria non è di per se una cosa fuori dal mondo, succede speso, ma se avesse parlato con l'italiano avrebbe dovuto capire che attaccare l'Austria per me voleva dire giocare con l'Italia e l'Austria contro, cosa anche questa comprensibile se aveva speranze di vittoria, ma in questi casi si parte dicendo :"Marco vorrei vincere questa partita, mi puoi aiutare?" .
Se aggiungo che la Germania mi aveva detto che era favorevole ad un attacco sul Russo, trovarmi con un alleato in piena rotta e morire un turno dopo di lui non mi interessava.
Quando si capisce che è messa male occorre molta umiltà e molto spirito, come il grande Yan Clouet, per dire " ragazzi, io sono morto, ma per arrivare alla fine sarò anche la vostra Puttana" (Parole testuali di Yan per arrivare vivo a fine partita), senza umiltà non si va da nessuna parte, Antonio non sarebbe stato in grado in questa partita di attaccare la Germania neanche se io e Giuseppe fossimo stati fermi, poi, se fa comodo, diamo pure le colpe, le mie me le prendo, ma ho imparato a mediatre sui miei errori per cercare di migliorare, quando mi sono accorto che davo la colpa agli altri, ed è successo, ho capito, dopo che la colpa era mia e che dovevo prendrmi un po' di tempo per riflettere e mediatre su come fare.
Chi ha orecchi per intendere intenda.
Spero che che la presenza di una dolce e graziosa signorina ieri sera quando Antonio è sceso dalla macchina, dove lo lascio di solito ha deciso di stazionare questa signorina, non lo abbia traviato eindebolito sul sermone serale.
:mrgreen:
ANTONIO9224
Messaggi: 409
Iscritto il: martedì 7 dicembre 2010, 23:33
Località: MILANO

Re: Nono incontro della LDM 2011

Messaggio da ANTONIO9224 »

Ho capito cosa ho sbagliato e ti ringrazio per questo approfondimento,la prossima volta cercherò di fare di meglio o almeno di mettere a frutto questa batosta per non fare più questi errori.Anche se bisogna dire che non sono l'unico che ha commesso degli errori:come hai detto tu stesso sono parecchie le persone che volontariamente o involontariamente hanno costruito l'autostrada che ha permesso a Filippo di vincere,tra cui il sottoscritto.
Permettimi però di esprimere il mio scorcerto(e anche un pò di delusione) nel vedere come tutti dopo appena la primavera del secondo anno abbiano praticamente alzato le mani al cielo proclamando Filippo vincitore della partita dopo nemmeno 2 anni di gioco.Sicuramente sto sbagliando anche questa volta ma io pensandoci sia durante che soprattutto a posteriori,dopo la partita,qualche cosa di grosso che potesse ribaltare il tavolo me la sarei aspettata da parte degli altri(sia a farla che a suggerirla) visto che io,come dici bene,avevo ormai le mani legate,e invece siete rimasti tutti passivi...
A questo punto la partita poteva finire anche alla fine del secondo anno visto che,tutto sommato,anche le proporzione dei centri tra i giocatori e quindi forse anche dei punti non erano molto diverse a quella che abbiamo avuto alla fine della partita!
Avatar utente
thug
Messaggi: 344
Iscritto il: martedì 11 gennaio 2011, 17:55
Nome su webDiplo: thug
Località: Bergamo!

Re: Nono incontro della LDM 2011

Messaggio da thug »

Da parte mia, partita divertente e piacevole :D

Avevo la Germania, ad inizio partita rifiuto un rimbalzo in Borgogna con il francese proponendo un'apertura più fiduciosa, ognuno va verso i centri liberi che ha vicino ed in autunno decidiamo in tre cosa fare del Belgio. Come risultato, mi ritrovo ad essere l'unico a confinare con il Belgio. Questo e l'apertura di Antonio (russia) con tre armate a sud (io lo volevo a nord per andare contro l'Inghilterra...) mi fanno decidere per il rimbalzo in Svezia e la proposta del rimbalzo a sud in Romania.
Dopo il +3 regalato nel 1901, il resto della partita è una continua ricerca di centri, ai danni di Inghilterra e Russia, insieme alla Francia. Più volte ci saremmo potuti tradire ma l'alleanza tra Austria e Italia a sud ci ha sempre dissuasi :lol:
Finisco la partita in calo e circondato ma comunque primo nonostante un paio di errori clamorosi non puniti dai miei vicini (un bel misorder con Prussia e Silesia ed una difesa di Monaco decisamente sbagliata).
Avatar utente
Francesco
Messaggi: 1576
Iscritto il: martedì 18 maggio 2010, 21:49
Nome su webDiplo: BreathOfVega
Località: Roma

Re: Nono incontro della LDM 2011

Messaggio da Francesco »

Due indizi fanno una prova? ;)
La filosofia è come la Russia: piena di paludi e spesso invasa dai tedeschi.
Avatar utente
thug
Messaggi: 344
Iscritto il: martedì 11 gennaio 2011, 17:55
Nome su webDiplo: thug
Località: Bergamo!

Re: Nono incontro della LDM 2011

Messaggio da thug »

Ma non ne servivano tre per fare una prova?!? :lol:
Avatar utente
Francesco
Messaggi: 1576
Iscritto il: martedì 18 maggio 2010, 21:49
Nome su webDiplo: BreathOfVega
Località: Roma

Re: Nono incontro della LDM 2011

Messaggio da Francesco »

A te, a me ne bastano due, oh!
La filosofia è come la Russia: piena di paludi e spesso invasa dai tedeschi.
ANTONIO9224
Messaggi: 409
Iscritto il: martedì 7 dicembre 2010, 23:33
Località: MILANO

Re: Nono incontro della LDM 2011

Messaggio da ANTONIO9224 »

A me basta solo quella di venerdì per capire che Thug è veramente ma veramente molto forte...almeno nel f2f... :P ;)
Continua così carissimo Thug!! :P :P
Avatar utente
thug
Messaggi: 344
Iscritto il: martedì 11 gennaio 2011, 17:55
Nome su webDiplo: thug
Località: Bergamo!

Re: Nono incontro della LDM 2011

Messaggio da thug »

ANTONIO9224 ha scritto:A me basta solo quella di venerdì per capire che Thug è veramente ma veramente molto forte...almeno nel f2f... :P ;)
Continua così carissimo Thug!! :P :P
A me basta vedere quando mi asfaltano su Webdiplomacy per capire che vi sbagliate entrambi :lol:
kypo582
Messaggi: 625
Iscritto il: lunedì 22 marzo 2010, 22:51
Nome su webDiplo: kypo582
Località: Milano

Re: Nono incontro della LDM 2011

Messaggio da kypo582 »

Ecco il mio resoconto per una partita che devo dire mi ha divertito, soprattutto perchè pone le persone in contesti che magari normalmente non affrontano.
Il resoconto è grosso modo lo stesso di Marco, quindi vorrei concentrarmi più sull'aspetto tattico e psicologico che non sulle mosse in sè.
Trovo sia utile confrontarmi su quanto ha detto Antonio per evidenziare come a volte la partita venga vissuta in maniera molto diversa a seconda del lato della situazione in cui ci si trova.
Apro in maniera classica con l'Austria, parlo con Paolo (tornato dopo un fortunatamente breve periodo di pausa) e propongo un'apertura anti-francese diluita, cosa che accetta perchè credo sia il ruolo che anche lui vede per la sua Italia. L'idea piace a Paolo anche perchè da buona Italia le consente di lasciare che gli altri si sbilancino per assumere il ruolo chiave successivamente.
Apro in ALB, SER e GAL. Perchè Galizia? Semplice, non parlo con Antonio, non mi ha cercato e non lo farà per tutta la partita! Nel dubbio, copro Galizia e la mossa si rivela corretta essendoci stato un Bounce.
L'apertura contestuale in APU, ION e VEN xxx di Paolo mi consente di respirare un momento. Antonio ancora non mi parla, con l'armata in UKR e SEV (bounce in BLA) pensa forse di non avere contendenti in RUM.. ed ecco un punto di svolta del tavolo: si avvicina Thug (Filippo in Germania) e mi chiede di rimbalzare il russo Antonio in quanto pensa di fare lo stesso in SWE. L'apertura anti-austriaca in Galizia non mi era piaciuta particolarmente, Marco mi avvicina e mi propone lo stesso, mi fido e vado in GRE senza supporto dal momento che lo do a Marco per il bounce in RUM. Intanto VIE stavolta fa TRI (ho dato fiducia a Paolo ma non si sa mai), Antonio entra in GAL ma non prende SWE. Paolo convoglia a TUN e rimane fermo col resto. Situazione: Austria +2, Turchia +1, Italia + 1, Russia no build, Germania +3!, Inghilterra +1, Francia +2.

Bilancio del primo anno: Antonio ha trovato una situazione sfavorevole ma è anche vero che FABER EST SUAE QUISQUE FORTUNAE.
I giochi, al nord, li hanno fatti i suoi vicini quando ha deciso di aprire completamente a sud: il fronte, completamente sguarnito, ha offerto il fianco a un'alleanza tra inglese e tedesco (almeno in apertura). Al sud.. era talmente minaccioso con i suoi 3 pezzi ha irretito entrambi i suoi vicini. E io, in quanto Austria, se sistemo il confine con l'Italia e se trovo l'accordo con la Turchia, beh, ho risolto il 70% dei problemi che un'Austria ha in apertura. E se impedisco le costruzioni al Russo beh, sono vicino al 90%.

Lo sviluppo della partita vede le seguenti situazioni: Italia-Francia che si piazzano in Spagna-Marsiglia, se le danno che è un piacere, Paolo rischia parecchio quando decide di muoversi verso la Francia e rimane fermo con l'armata in Piemonte invece che insistere su Marsiglia; così facendo, in un secondo punto di svolta, consente al francese di costruire lì una flotta (cosa che non fa, mettendoci un'armata), perdendo l'occasione di prendersi un centro che avrebbe cambiato le sorti del Mediterraneo e sfondato una linea di stallo. A questo si aggiunga che con la mia flotta in ALB propongo all'italiano di coordinare le flotte per l'attacco alla Francia, lui gentilmente declina l'invito, preferisce fare per conto suo, non gli metto mai la flotta in ION e nonostante questo purtroppo non sfonderà mai realmente in Francia.

L'Inghilterra è molto motivata (riferisco una frase del giocatore che con molto entusiasmo la guidava: "questo gioco mi intrippa, a un certo punto non ci capisco niente ma mi piace sempre di più" bravo così, questo è lo spirito) anche se purtroppo crolla subito dopo, favorendo in un terzo punto di svolta l'ascesa dell'alleanza franco-tedesca.

Filippo ogni volta che gioca mi piace sempre di più, i miei complimenti anche per questa partita che ha gestito bene nonostante alcune sbavature, niente che il tempo non risolva, ma vede le mosse, propone, accetta pareri diversi dal suo, intuisce i momenti.. insomma, ci troviamo di fronte a un gran bel giocatore.

Il mio rapporto con Marco prosegue bene, concordiamo molte mosse per tenere in vita Antonio (anche se sembra non apprezzare, in un turno muove WAR-LIV, MOS-UKR e STP-BOT.. non perdendo nessuno di questi tre centri), perdendo invece parte della credibilità che avrebbe potuto sfruttare meglio per un ritorno gradito e auspicato, soprattutto se diretto a controllare il tedesco, dominatore della metà nord del tavolo trovatosi senza nemici, ben piazzato e con vicini deboli (tatticamente o per numeri di centri).

Io e Marco, col francese che giochicchia con l'italiano (anche se Paolo arriva a Brest non riesce a stroncare il francese), con Antonio il russo imprevedibile e con l'inglese eliminato, non riusciamo a minacciare seriamente il tedesco che giustamente raccoglie quello che deve raccogliere, mantiene e vince.

Un mio timido attacco gli prende Monaco ma sono costretto a restituirlo al turno dopo: la prendo in Autunno, il tedesco era in Ruhr e Silesia e costruisce subito due armate a KIE e a BER.. e quelle costruzioni mai e poi mai avrei potuto impedirgliele (stava saccheggiando l'inglese).

Sull'autostrada per la vittoria del tedesco queste sono le mie percentuali degli ingredienti:
- 50% bravura sua (è vero, bravo Filippo)
- 15% circostanze metagaming (Paolo si meritava una partita un po' più dedicata all'analisi, senza l'affanno della competizione)
- Il restante 35% merita un approfondimento a parte.
Quel 35% lo imputo a varie cose che classifico sotto la voce "mancanza di reali avversari": in questo ci metto la poca esperienza del francese e dell'inglese, comunque bravi e di piacevole compagnia.. e ci metto anche un Antonio poco ispirato che è vero che non costruisce a inizio partita ma che non mi ha parlato per tutta la partita! Da un giocatore che prima di iniziare mi dice che le partite mute (gunboat) non gli piacciono perchè non si può fare diplomazia, mi sarei aspettato un altro approccio.

In particolare sottoscrivo quanto ha scritto Marco che riporto qui:
FERRARI MARCO ha scritto: Quando si capisce che è messa male occorre molta umiltà e molto spirito, come il grande Yan Clouet, per dire "ragazzi, io sono morto, ma per arrivare alla fine sarò anche la vostra Puttana" (Parole testuali di Yan per arrivare vivo a fine partita), senza umiltà non si va da nessuna parte, Antonio non sarebbe stato in grado in questa partita di attaccare la Germania neanche se io e Giuseppe fossimo stati fermi, poi, se fa comodo, diamo pure le colpe, le mie me le prendo, ma ho imparato a meditare sui miei errori per cercare di migliorare e quando mi sono accorto che davo la colpa agli altri, ed è successo, ho capito dopo che la colpa era mia e che dovevo prendermi un po' di tempo per riflettere e meditare su come fare. (il corsivo e il grassetto sono miei)
Antonio, sai quanto ti stimo e quanto ti apprezzo sia come giocatore sia come persona. Sono convinto che facendo tue queste parole diventerai un giocatore migliore (persona migliore è impossibile, sei già una persona squisita).

Alla prossima partita ragazzi, ci vediamo al Torneo di Milano!
Giuseppe Salerno
ANTONIO9224
Messaggi: 409
Iscritto il: martedì 7 dicembre 2010, 23:33
Località: MILANO

Re: Nono incontro della LDM 2011

Messaggio da ANTONIO9224 »

Il tuo resoconto,caro Giuseppe,è semplicemente perfetto e concordo su tutto,anche sui miei errori.
E' stata sicuramente una giornata no per me e di certo non ero in forma ma non ho alcuna intenzione di liquidare nemmeno uno degli errori come dettato dal caso o dalla sfortuna.In questa partita buona parte degli errori che commetto nelle partite in cui gioco male(perchè di certo non gioco sempre in un modo così scandaloso :P 8-) ;) )è venuta alla luce e ho intenzione di impegnarmi al massimo per cercare di non commetterli più.Tuttavia la maggior parte di questi "disastri" ha radici molto profonde e razionali che meritano di essere "sviscerate" sia con te che con Marco di persona o almeno su Skype e non su un forum poichè purtroppo esso non è il luogo ideale in cui possono essere discusse delle questione che necessitano di rapidi scambi di battute dovuti essenzialmente a modi diversi in cui si affontano delle situazioni.Anche perchè ci sono ancora un paio di questioni che continuo a non capire come ad esempio alcune delle pesantissime conseguenze che pare abbia avuto la mia apertura,caratterizzata da movimenti che ritengo siano abbastanza naturali per qualsiasi russo,avendoli anche visti fare da una percentuale enorme di giocatori su questo stesso sito.
FERRARI MARCO
Messaggi: 474
Iscritto il: martedì 3 agosto 2010, 9:20

Re: Nono incontro della LDM 2011

Messaggio da FERRARI MARCO »

Rimango disponibile ad ogni momento conviviale per disquisire sulle partite, anche se non capisco cosa ci potrebbe essere di così "personale" da non poter trovare spazio anche qua, ma cerco sempre di capire gli altri e quindi ne rispetto le opinioni e le scelte.
Sull'apertura classica WAR-GAL, vero che è una delle mosse del russo, ma è altrettanto vero che è diverso se lo concordo o se lo faccio senza dire nulla o, peggio ancora, se dico che faccio altro e poi faccio quella mossa.
E' chiaro che una mossa WAR-SIL, ad esempio è una mossa per dire al tedesco, da cui non voglio scherzi, che una mossa DEN-SWE non è gradita, ma qui entriamo nel dibattito sul sesso degli angeli.
La mossa era chiaramnte antiaustriaca, era palese, sottintendeva un accordo a nord, per cui spingeva ovviamente Turchia e Austria ad allearsi per difendersi, non avevamo considerato che la mossa non era supportata da nessun tipo di alleanza a nord, ma questo è un piccolo errore, forse, o forse no?
Rispondi